$$ITEM_BEGIN
Il Dormiglione (Sleeper)
pic_movie_179
Genere  Comico, Commedia
Paese  Usa
Anno  1973
Durata  88 min
Regista  Woody Allen
Attori  Woody Allen, Diane Keaton, John Beck, Mary Gregory, Don Keefer, John McLiam, Bartlett Robinson, Chris Forbes, Mews Small Marya Small, Peter Hobbs, Susan Miller, Lou Picetti, Brian Avery, Jessica Rains, Spencer Milligan, Stanley Ralph Ross.
Ubicazione  File
Descrizione  Ibernato nel 1973, all'etÓ di 35 anni, il clarinettista e proprietario di un ristorante per vegetariani, Mike Monroe, si risveglia due secoli dopo in un mondo irriconoscibile. Gli uomini sono diventati tutti impotenti, e le donne frigide; il lavoro manuale Ŕ stato affidato a un esercito di robot; sono scomparse le nazioni, spazzate via da una guerra atomica e la Terra Ŕ divisa in due distretti, l'oriente e l'occidente. Sulla parte orientale governa, con l'aiuto della polizia e praticando agli oppositori il lavaggio del cervello, un dittatore, il "Leader", nemico dei sovversivi e degli intellettuali. Nel distretto si sta per˛ organizzando un movimento di resistenza capeggiato dal giovane Erno. Scampato agli uomini del "Leader" fingendosi un robot, Mike finisce a fare il maggiordomo in casa di una poetessa, Luna, che converte alla causa dei rivoluzionari e con la quale tenta di raggiungere il quartier generale della resistenza. Catturato e sottoposto al lavaggio del cervello, viene liberato dallo stesso Erno, che affida a lui e Luna un'importante missione. Penetrati in un laboratorio scientifico, nel quale si tenta di "ricostruire il Leader", rimasto ucciso in un attentato, Mike e Luna provocano il fallimento dell'impresa.
Commento  "Il film, commedia surreale e fantascientifica, vorrebbe essere una satira della civiltÓ tecnologica e della situazione politico-sociale odierna, diagnosticata per mezzo di una rilettura a distanza di due secoli. Il discorso Ŕ ampio e impegnato; stemperato in una serie di gags di una comicitÓ stravagante e ricca di non-senso (solo a volte di notevole livello letterario), appare incompiuto e un po' qualunquista. E' troppo superficiale infatti, dire che ogni 'potere' equivale a 'disumana tirannide'; oppure che tecnologia e consumismo combinati sfociano necessariamente nella spersonalizzazione. Pi¨ felici, ma sporadiche, sono per conseguenza le singole unghiate ironiche le quali, tuttavia, non oltrepassano il limite della 'boutade' ad effetto su miti o personalitÓ di oggi: Golda Meir, Nixon." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 76, 1974)
Note:
- PRESENTATO AL 34. TORINO FILM FESTIVAL (2016) NELLA SEZIONE 'COSE CHE VERRANNO'.

$$ITEM_END

Totale: 518 film





Thanks to phpBB Group for Subsilver SDK